W3C SITE VERSION
Confederazione Svizzera - UFSPO Centro sportivo nazionale della gioventù Tenero
Elettromiografia applicata allo sport

Come mai in occasione di una gara di 100m alcuni atleti escono dai blocchetti di partenza più rapidamente di altri? Dallo sparo alla reazione passano poco più di 100 millisecondi: cosa capita in questa frazione di tempo? Succede che il cervello, non appena ricevuto il segnale acustico, trasmette attraverso il sistema nervoso degli stimoli che si diramano verso tutti i gruppi muscolari impiegati, governando la loro attività e permettendo una rapida e potente spinta. Grazie a un elettromiografo, un’apparecchiatura utilizzata anche per la riabilitazione dei pazienti, è oggi possibile rilevare la rapidità di contrazione muscolare di un atleta.

Parlando di atleti di casa nostra, ricordiamo per esempio che Irene Pusterla, partecipante alle Olimpiadi di Londra 2012, ha stabilito il primato svizzero del salto in lungo grazie a una muscolatura dalla qualità del tutto speciale, allenata per esprimere dei livelli di forza molto elevati ma soprattutto a eseguire delle contrazioni rapidissime in funzione degli stimoli provenienti dal cervello. Grazie a un elettromiografo, un’apparecchiatura utilizzata anche per la riabilitazione dei pazienti, è oggi possibile rilevare la rapidità di contrazione muscolare di un atleta. Nello sport d’élite, l’elettromiografo può rivelarsi utile ai fini dell’ottimizzazione delle performance degli atleti grazie al monitoraggio di contrazioni e rilassamenti delle varie fasce muscolari durante l’allenamento, la cui analisi permette di capire come e quali muscoli reagiscono agli stimoli nervosi e a quale velocità. L’elettromiografo rende possibile la verifica dell’effetto dell’allenamento sull’atleta e permette anche di valutare il grado d’affaticamento di un atleta a un determinato numero di ripetizioni del medesimo esercizio. Alla SUPSI si sta sviluppando un‘innovativa metodologia diagnostica applicabile allo sport basata su un elettromiografo portatile di nuova generazione in fase di perfezionamento, i cui sensori possono essere applicati senza fili per permettere agli atleti di eseguire più agevolmente le diverse esercitazioni che s’intende analizzare allo scopo di migliorare le prestazioni. Dopo una breve introduzione anatomica sulle proprietà dei muscoli, presso il laboratorio verrà spiegato il principio di misura della contrazione muscolare con elettromiografia. Dal lato pratico i ragazzi saranno invitati a verificare la propria rapidità d’esecuzione muscolare a partire da uno stimolo, quale l’accensione di una lampadina o un impulso acustico.

 

Aziende partner: Myon AG, Neurocentro della Svizzera Italiana – Ente ospedaliero cantonale,Clinica Hildebrand Brissago

..
spaziatore
spaziatore
spaziatore
spaziatore

< Tornare alla lista dei laboratori

spaziatore

Andrea Salvadè, Luca Gamma

SUPSI

Dipartimento tecnologie innovative

..
spaziatore
spaziatore
spaziatore

Partners

 

SATW
DECS
SUPSI
EOC

© CST – Centro sportivo nazionale della gioventù Tenero – Contact – CreditsRegular versionW3C versionPrint version – Last page update: 19.11.2015

Ufficio federale dello sport UFSPO – 2532 Macolin